Affetto da cancro in fase terminale, raccoglie 4mln di dollari

Un miracolo, ma che purtroppo non gli salverà la vita. Un giovane ragazzo inglese di 19 anni con un cancro in fase terminale all’intestino è riuscito a raccogliere 2,5 milioni di sterline, ovvero 4 milioni di dollari, per una associazione di volontariato.

Stephen Sutton, originario di Staffordshire, nel centro dell’Inghilterra, ha deciso, nonostante la brutta malattia che gli ruberà il futuro, di scrivere la lista dei suoi 46 desideri. Tra questi quello di consegnare 10mila sterline all’associazione Teenage Cancer Trust, fondazione di lotta contro il cancro nei giovani. Obiettivo largamente raggiunto dato che sul sito della associazione sono stati versati 3 milioni di euro.
Stephen sei straordinario ed è per noi un privilegio partecipare alla tua raccolta fondi. Hai battuto ogni record” scrive su Twitter il sito web dell’associazione.

“Vedere tutte queste persone mobilitarsi per questa causa è stato eccezionale. Grazie da parte mia e di tutte le persone malate di cancro” scrive Sutton sulla sua pagina Facebook. “Adesso sono stabile” spiega il giovane attualmente ospedalizzato che riceverà 50mila sterline di quella raccolte, come deciso dall’Associazione.

Sostenuto da Jason Manford, attore e presentatore inglese, la campagna dei desideri del giovane è partita a gennaio 2013 per tenere tutti aggiornati sul progredire della sua malattia e da allora è stata sostenuta da molti personaggi famosi.
Nelle ultime settimane le offerte sì sono moltiplicate con il messaggio ThumbsUpForStephen accompagnato da una foto del ragazzo in un letto di ospedale.

Tra i 46 desideri della sua lista, Stephen ne ha già realizzati una buona parte, come quella di suonare la batteria davanti a 90mila persone prima della finale della Coppa di Lega a Wembley nel 2013 o quello di baciare un elefante o saltare con il paracadute.

Fonte: you-ng.it

Commenta via Facebook

Articolo casuale

Vittime di omofobia, il video atroce trasmesso da Human Rights

Vittime di omofobia, il video atroce trasmesso da Human Rights

Alla vigilia delle competizioni olimpiche che si terranno in Russia, Sochi 2014, Human Rights Watch ...

Articolo casuale

Kenia, visita oculistica tramite smartphone

Kenia, visita oculistica tramite smartphone

E’ chiamata P.e.e.k. ossia Portable Eye Examination Kit. Si tratta di un’app per smartphone in g ...

Lasciaci un commento

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.