Conto deposito contro Bond e Bot : Cosa conviene di più?

L’investimento e il risparmio, sono due elementi strettamente correlati che possono offrire più soluzioni. La scelta varia solitamente tra i conti appositi e gli investimenti tramite i titoli di stato come i Bond e i Bot. Il dubbio che però sorge più spesso è quello relativo alla convenienza e, giustamente, prima di fare una scelta definitiva è opportuno sapere quale delle soluzioni conviene di più al risparmiatore che decide di investire in qualche modo il proprio denaro.

Sia per quanto riguarda i Bot che i Bond, si tratta di obbligazioni che hanno una breve durata, e che possono comportare all’investitore un certo guadagno che si presenterà nel momento del rimborso della cifra investita o grazie a degli interessi prefissati al momento dell’investimento.

Si tratta perciò di opzioni scelte da molte persone, ma che determinano un rendimento piuttosto limitato, a meno che non si decida di optare per un tipo di investimento a lungo termine. Tuttavia, si può dire anche che non si tratta di una scelta sicura al 100%, in quanto l’operazione può subire l’influenza di vari fattori di livello economico e finanziario. In base a delle recenti elaborazioni di dati, il consiglio è di puntare su qualcosa che convenga molto più di questo.

Ultimamente sono sempre di più le persone che scelgono di aprire un altro tipo di conto corrente invece che investire in titoli di Stato. La scelta più conveniente, attualmente, è quella di optare per i conti deposito. Grazie ad essi, sarà possibile depositare i propri risparmi su un conto apposito, che permette al denaro di fruttare periodicamente. E’ possibile consultare un esempio di questa tipologia di conti deposito a questo link.
Un altro fattore che determina la convenienza di questa opzione è che, per il più delle volte, un conto deposito non prevede spese aggiuntive per il proprio mantenimento. In più, i rendimenti di questa soluzione sono più sicuri e più elevati rispetto agli investimenti effettuati tramite i titoli di stato.

Questa tipologia di conto si differenzia dagli altri in quanto non prevede la possibilità di effettuare le consuete operazioni di prelievo e pagamento, come è possibile fare con i conti correnti tradizionali. Infatti si parla di denaro che non potrà essere utilizzato per un determinato periodo di tempo, ma che crescerà periodicamente grazie agli interessi pagati dalla banca.

In poche parole, i conti deposito si presentano come una forma di investimento e di risparmio sicuro e conveniente. In entrambi i casi, questi valori sono molto più elevati rispetto a quelli degli investimenti tramite Bot e Bond. Per queste motivazioni, sono sempre di più le persone che decidono di controllare e far fruttare il proprio denaro, senza investire in titoli di Stato.

Di Francesco Valente, e-writer freelance

Commenta via Facebook

Articolo casuale

Sigarette: le 40 malattie che provoca il fumo

Sigarette: le 40 malattie che provoca il fumo

Era il 1964 quando il primo rapporto del Surgeon General metteva per la prima volta in evidenza il l ...

Articolo casuale

Le sigarette d'oggi danno sempre più assuefazione

Le sigarette d'oggi danno sempre più assuefazione

Negli ultimi 50 anni le sigarette sarebbero diventate, secondo la denuncia di Substance.com, sempre ...

Lasciaci un commento

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.