Kenia, visita oculistica tramite smartphone

visita-oculistica-smartphoneE’ chiamata P.e.e.k. ossia Portable Eye Examination Kit. Si tratta di un’app per smartphone in grado di fotografare la retina e di rilevare problemi di salute degli occhi. Siamo a Naivasha, nel nord del Kenya. Il villaggio, poverissimo, dista 80 chilometri da Nairobi. Una percentuale molto alta di chi ci vive soffre di cataratta o della cosiddetta malattia del fiume, che colpisce, appunto, gli occhi. Ma curarsi è difficile, a causa delle sparute e lontane strutture e della mancanza di soldi.

Per questo, è nata Peek. L’applicazione è in corso di sperimentazione su un campione di cinquemila persone.

Nel 2008 è stato completato uno studio su 5.000 persone e ha richiesto delle spese elevate per realizzare i test ospedalieri necessari

ha spiegato il ricercatore Andrew Bastawrous a TMNews.

Così ho cominciato a studiare i test lo scorso anno e a provare a mettere in pratica un’alternativa per individuare con maggiore facilità il problema degli occhi e trasportare in modo più economico l’attrezzatura medica. La soluzione che ne è uscita è stato l’utilizzo di uno smartphone, così da poter concentrare tutte le spese e le attrezzature in un unico cellulare.

L’app è in grado di eseguire la scansione della lente dell’occhio e di raccogliere informazioni dettagliate circa la cataratta, le malattie della retina e la carenza di visioni di base.

(Photo Credis Adnkronos) (Fonte you-ng.it)

Articolo casuale

Sigarette: le 40 malattie che provoca il fumo

Sigarette: le 40 malattie che provoca il fumo

Era il 1964 quando il primo rapporto del Surgeon General metteva per la prima volta in evidenza il l ...

Articolo casuale

Lavoro: giovani all'estero, ecco il rapporto ISTAT

Lavoro: giovani all'estero, ecco il rapporto ISTAT

Su molti siti di notizie sul lavoro è stato pubblicato proprio in questi giorni il rapporto ISTAT s ...

Lasciaci un commento

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.