Trasformare la Luna in un pannello solare, il sogno del Giappone

Immaginate un’autostrada costruita sull’equatore della Luna in grado di raccogliere l’energia solare riflessa. La lunga lingua verrà costruita da robot che raccoglieranno materiale lunare che, mixato con elementi della Terra, darà vita ai pannelli per l’energia solare di grandezza spaventosa.

luna-pannello-solare

Sembra un film di fantascienza, invece è il progetto dell’azienda giapponese Shimizu. L’obiettivo è la creazione di energia pulita e rinnovabile. In pratica si sfrutta la luce diretta del Sole che colpisce la Luna. Il mega pannello solare è stato soprannominato Luna Ring, un anello artificiale realizzato per circondare l’equatore della Luna.

Il Giappone sogna di soddisfare fabbisogno energetico della Terra con il mega pannello solare da installare sulla Luna, soprattutto dopo il disastro di Fukushima. Già nel 2009 la Pacific Gas & Electric ha firmato un contratto per acquistare 200 megawatt di energia elettrica da un impianto di energia solare in orbita che doveva costruire una startup chiamata Los Angeles Solaren. Ma il progetto è ancora in fase di elaborazione a causa degli alti costi dell’operazione.

Luna Ring, secondo l’azienda nipponica, sarebbe in grado di produrre 13 mila terawatt di energia continua. Microonde e luci laser trasporterebbero l’energia sulla Terra. Secondo alcuni il progetto potrebbe essere lanciato dal 2035. Ma resta, come sempre, un enorme problema: gli investimenti.

Fonte: ilmessaggero.it

Articolo casuale

Sigarette: le 40 malattie che provoca il fumo

Sigarette: le 40 malattie che provoca il fumo

Era il 1964 quando il primo rapporto del Surgeon General metteva per la prima volta in evidenza il l ...

Articolo casuale

Poliziotto vende verginità della figlia 18enne per salvare la casa dall’asta – Video

Poliziotto vende verginità della figlia 18enne per salvare la casa dall’asta – Video

Esclusivo: Poliziotto ‘disperato’ decide di vendere la verginità della figlia per 850.000 dolla ...

Lasciaci un commento

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.