Autistico, 14enne, in lista per il Premio Nobel

Nato con la sindrome di Asperger, Jacob Barnett secondo i medici sarebbe cresciuto chiuso in un mondo tutto suo. Hanno detto che non sarebbe mai stato in grado di leggere, scrivere o allacciarsi le stringhe delle scarpe, in quanto autistico.

Ma la sua mamma Kristine ha rifiutato di accettare le loro parole e questo ha cambiato il suo destino.

Da allora, ha visto fiorire in lui un genio bambino con un QI di 189 – superiore a quello di Albert Einstein – e una conoscenza sorprendente in matematica e fisica. Il suo nome è anche in lista per il Premio Nobel, ed ha solo 14 anni.

All’età di tre anni Jacob già sapeva spiegare le leggi dell’orbita planetaria, illuminazioni ed interessi che si sono risvegliati in lui mentre giocava con la palla. A quattro anni memorizzò una mappa degli Stati Uniti e fu in grado di guidare la sua famiglia per 190 miglia dalla loro casa a Indianapolis, in Indiana, fino a Chicago. A undici gli fu offerto un posto all’Università dell’Indiana ed ora sta studiando per un master e lavora ad una nuova teoria sulla fisica quantistica. I suoi eroi sono il fisico Richard Feynman e Donald Trump.

Jacob ha anche due fratelli Wesley e Ethan con i quali va molto d’accordo. Gli esperti hanno detto che il suo caso batte quello di un prodigio perché si tratta un soggetto socievole e felice.

Jacob è anche la testimonianza di una madre che non ha voluto smettere di lottare per suo figlio, il suo non volersi arrendere alla diagnosi dei medici che lo avevano classificato come un bambino con difficoltà di apprendimento.

Le persone autistiche come Jacob, spesso vittime di discriminazione, hanno dimostrato la possibilità di sviluppare competenze per altri difficili e, qualche volta, di vivere normalmente come tutti gli altri.

Fonte: you-ng.it

Articolo casuale

Passo troppe ore al pc, cosa rischio?

Passo troppe ore al pc, cosa rischio?

Un recente studio ha messo in evidenza quello che già da tempo la comunità scientifica temeva: la ...

Articolo casuale

Allergie respiratorie: 16% di italiani ne soffre. Come prevenirle?

Allergie respiratorie: 16% di italiani ne soffre. Come prevenirle?

Sedici italiani su cento soffrono di allergie respiratorie. È quanto emerge da un’indagine promo ...

Lasciaci un commento

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.




Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.